Dimensione del carattere 

Domenica 8 dicembre 2019

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria

   
   

   

Ricerca avanzata

04/12/2012

Filippi, hai fatto i compiti della Corte dei Conti?

Interrogazione urgente del Gruppo PDL in provincia: prima di votare l'assestamento di Bilancio occorre verificare se tutto quanto è stato chiesto dalla sezione di controllo della Corte si sia trasformato in correzioni del bilancio

   

Filippi, hai fatto i compiti della Corte dei Conti?

Il gruppo consiliare PDL in provincia ha consegnato stamane un’interrogazione urgente a risposta scritta per verificare se l’Amministrazione Filippi sia intervenuta per porre in essere le indicazioni contenute nella Pronuncia della Corte dei Conti del 27 aprile 2012. Il carattere d’urgenza è rivestito dal fatto che il 7 dicembre si terrà il Consiglio provinciale per l’adozione dell’assestamento generale di bilancio, ultimo appuntamento con la possibilità di rispettare le prescrizioni della sezione di controllo della Corte. Ecco il testo integrale.

 

 

Interrogazione
(ai sensi dell'art. 28 del Regolamento del Consiglio Provinciale)
Con richiesta di risposta scritta


Con riferimento alla Deliberazione n.121/2012 della Corte dei Conti – Sez. Regionale di Controllo per il Piemonte – del 27 aprile 2012, inviata alla Provincia di Alessandria e nella quale si rilevava:

- che l’Ente, sia nel 2010 che nel 2011, ha fatto ricorso ad anticipazioni di tesoreria per importi elevati e per un numero considerevole di gg;
- che l’Ente ha altresì utilizzato per cassa fondi aventi specifica destinazione per impieghi di parte corrente;
- che inoltre l’Ente ha mantenuto nel conto del bilancio residui attivi anteriori all’anno 2007 relativi a crediti che appaiono di dubbia esigibilità.

Dato atto che, nella stessa Deliberazione, la Corte sottolineava come:

- “l’anticipazione di tesoreria sia una forma di finanziamento a breve termine di carattere eccezionale”, mentre “il ricorso a questa particolare forma di finanziamento, soprattutto se reiterato nel tempo, produce un aggravio finanziario per l’Ente e può indicare la presenza di latenti squilibri nella gestione di competenza o dei residui e, nei casi più gravi, configurare una violazione del disposto dell’art.119 Cost. che consente un ricorso al debito solo per finanziare spese di investimento”;
- “l’art.195 TUEL dispone che gli Enti possano destinare l’utilizzo, in termini di cassa, di entrate aventi specifica destinazione (omissis) per un importo non superiore all’anticipazione di tesoreria disponibile”, mentre “l’esame dei dati di bilancio della Provincia ha evidenziato come, nel 2010, ha utilizzato un importo nettamente maggiore”;
- per quanto attiene ai residui attivi, presenti a bilancio 2010 per importi elevati anche ante 2006, “la Sezione ha osservato che, considerata la disciplina normativa che regola la materia, il mantenimento nel conto del bilancio di crediti risalenti nel tempo, quali quelli indicati sopra, può essere giustificato solo da ragioni che evidenzino la certa riscuotibilità del credito o le ragioni del differimento dell’incasso.”

e, di conseguenza, invitava la Provincia di Alessandria a:

- applicare ed osservare rigorosamente le previsioni legislative in ordine al mantenimento a bilancio dei residui attivi/passivi, al fine di evitare di incorrere in gravi irregolarità contabili;
- verificare che gli Organi dell’Ente, ciascuno in relazione alle sue competenze, procedano ad una verifica dell’equilibrio della gestione di cassa, rilevando le cause delle disfunzioni e pongano in essere i necessari interventi correttivi e provvedendo alla ricostruzione dei fondi vincolati nel più breve tempo possibile.

Tutto ciò premesso e considerato, i sottoscritti Consiglieri Provinciali, nell’avvicinarsi del dibattito consiliare inerente la situazione di bilancio dell’Ente, richiedono alla Giunta provinciale:

 

- 1) se e in quale misura siano state applicate ed osservate le previsioni legislative in ordine al mantenimento a bilancio dei residui attivi/passivi;
- 2) se ha verificato che gli Organi dell’Ente, ciascuno in relazione alle sue competenze, abbiano proceduto alla richiesta verifica dell’equilibrio della gestione di cassa, rilevato cause delle disfunzioni e posto in essere i necessari interventi correttivi;
- 3) in particolare se e in quale misura si sia proceduto alla ricostruzione dei fondi vincolati.

 

Gli interroganti espongono come sia ovviamente necessario poter disporre delle risposte richieste PRIMA della discussione consiliare prossima di venerdì 7 dicembre 2012, anche e soprattutto alla luce delle decisioni della Giunta comunicate in sede di Commissione dei Capigruppo lo scorso 29/11/2012.




Il Capogruppo
Piercarlo Fabbio

Cofirmatari i consiglieri provinciali:

Nicola Sirchia

Antonio Maconi

Paolo Bonadeo

Vito De Luca

Federico Riboldi

Luca Rossi

Domenico Traversa

Aldo Visca
 

 

Alessandria, 04 dicembre 2012

 

 

 

 

 

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria