Dimensione del carattere 

Martedì 27 giugno 2017

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria

   
   

   

Ricerca avanzata

24/01/2016

Giorno della memoria: dimenticato Palatucci

Probabilmente è una scelta, perché non è la prima volta che succede a quest'amministrazione. Nelle celebrazioni l'eroe della Polizia che ha salvato migliaia di ebrei non viene neppure citato

   

Giorno della memoria: dimenticato Palatucci

Ci sono temi ove il ricordo, la memoria non possono mancare. Uno di questi è la Shoa e ancora una volta il calendario ci mette di fronte al suo riapparire nella storia del disumano.
La persecuzione degli ebrei da parte del nazifascismo; i campi di concentramento e di sterminio nazisti non sono una memoria compatta, ma frammentata in mille episodi. Ognuno ha una sua dignità, una sua pregevole offerta al mondo della memoria.
Dai deportati ebrei di Alessandria, al carro della memoria, al braciere della pace, che proprio ogni 27 gennaio viene acceso; al ricordo di Mafalda di Savoia, principessa triste a cui il Comune ha dedicato un busto e una piazza in ricordo, fino ad arrivare a Giovanni Palatucci, che salvò migliaia di ebrei da funzionario della Questura di Fiume, occultando ai nazisti le loro pratiche, e per questo fu deportato e morì in un campo di concentramento a Dachau. Un uomo della Polizia, a cui il Comune ha, a sua volta, dedicato una delle piazze della zona 14, così vicina alla Scuola di Polizia, e messo a dimora un ulivo secolare, simbolo di pace, di fraternità, di umanità. Un monumento anche quello, direttamente offerto dalla natura, che ha tempi così lunghi che consentono di vedere e piangere per le azioni tragiche che gli uomini hanno dimostrato di saper, purtroppo, compiere.
Anche quest’anno il Comune si è dimenticato di Palatucci e del suo sacrificio per gli altri; si è colpevolmente distratto sulla storia di un uomo, di un eroe, che aiuta a comporre il quadro di un dramma universale, nel quale la sua figura è certamente una delle più vive e delle più forti.
Speriamo almeno che ci si soffermi con la dovuta attenzione presso il Carro della Memoria, ove una targa, apposta nel gennaio 2012, anche in quel contesto, ricorda a tutti l’esempio di Giovanni Palatucci.

 

 

Piercarlo Fabbio

(Presidente Gruppo PDL-FI al Comune di Alessandria

 

 

 

 

 

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria