Dimensione del carattere 

Domenica 8 dicembre 2019

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria

   
   

   

Ricerca avanzata

24/11/2012

Al Cardinale Giuseppe e al Vescovo Guido

Il richiamo alla protezione della Madonna della Salve insieme al fatto che novembre è mese di San Baudolino, anch’egli Vescovo, patrono di Alessandria, santo dei miracoli ove l’uomo piega la natura e supera le sue stesse debolezze. La rigorosa lezione del Cardinal Versaldi

   

Al Cardinale Giuseppe e al Vescovo Guido

Sono grato a Cristo per due grazie fatte ad Alessandria: la prima riguarda il passato che non si stinge. S.E. il Cardinale Giuseppe Versaldi ha voluto mantenere il filo doppio che lo ha legato alla città nei suoi anni di Episcopato. Si è sentito parte della nostra comunità e non vuol recidere il legame: “rinnovo il mio proposito di rimanere unito alla cara Diocesi di Alessandria e a tutti gli Alessandrini con la preghiera e la comunione di affetti”. Con la nostra comunità ha avuto una forte simbiosi; ha trascorso anni difficili in cui la crisi si è manifestata con violenza sempre più intensa, ha fronteggiato con buone opere i suoi deleteri effetti sulle condizioni degli uomini, senza mancare di sottolineare e diffondere il richiamo ai valori, alla spiritualità, al senso della presenza della Chiesa nella nostra plaga. Anzi, proprio questo lavorìo è apparso agli occhi dei fedeli come una costante e ferma riproposizione del Mistero della Chiesa unita all’annuncio gaudioso del Vangelo.
Il Vangelo spiegato, approfondito fino alle ragioni più profonde, guadagnato alla sua attualità e alla sua quotidiana applicazione nella secolarizzata società di oggi è stato lo strumento che il Cardinal Versaldi ci ha insegnato ad utilizzare meglio e più duttilmente nella nostra ricerca del bene comune. Un obiettivo che ancora dall’altare del Santuario dedicato alla Madonna dei Centauri, poco tempo fa, S.E. ha voluto ricordare a coloro che hanno responsabilità pubbliche. Una lezione severa che presuppone la spogliazione di sentimenti accessori quando lo scopo da raggiungere è così alto come il bene comune: le appartenenze, gli orgogli, le ambizioni verso le materialità del quotidiano. Ecco perché “lezione severa”, ed ecco perché la prima grazia reca in seno non solo il suo voler permanere “in comunione” con la nostra Chiesa, ma anche l’essere latore di un messaggio alto, che tende a Dio, nel superamento delle umane povertà dei sentimenti, dei comportamenti e degli stili di vita. Basta un semplice ringraziamento per riempire un’esperienza così profonda ed ancora latente? Forse no, ma la misura degli uomini è questa, la loro modestia è endemica.
La seconda grazia è quella che destina alla Chiesa di Alessandria il Vescovo Guido, che ci ha spiegato con una breve metafora la profondità dell’esistenza umana, la generosità, la carità, il senso del dono. Una coppia di poveri, l'offerta di una rosa e di qualche spicciolo segnano la grandezza di Dio di fronte alla modestia dell’uomo, ma anche come, attraverso un fiore, possa essere raccontata una sofferenza che sembra non avere mai fine, una povertà che fiacca il corpo, la sua condizione di vita, ma non lo spirito, ma non la fede, ma non la speranza. Ed in questa doppia vista sta la morale a cui ci assoggetta il Vescovo Guido: che le difficoltà, pur gravi, di una comunità vanno affrontate con la speranza di poter uscire dalla crisi confidando in “Dio e aiutando i nostri fratelli più sfortunati che ci arricchiscono con la loro pazienza e perseveranza”.
E il richiamo alla protezione della Madonna della Salve, a cui anche il Cardinale Bagnasco ha suggerito di rivolgersi con affetto attraverso la sua immagine “tenerissima piena di umanità e di fede”, si aggiunge al fatto che il Vescovo Guido sarà ufficialmente il pastore della nostra comunità nel mese di San Baudolino, anch’egli Vescovo, patrono di Alessandria, santo dei miracoli ove l’uomo piega la natura e supera le sue stesse debolezze. Benvenuto nella nostra città e lunga vita al suo episcopato.

 

Piercarlo Fabbio
Sindaco emerito di Alessandria

 

Pubblicato su "La Voce Alessandrina" pag. 25, Venerdì 23 novembre 2012

 

 

 

 

 

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria